Balloon, la festa del fumetto verso la quarta edizione - 29-30 e 31 maggio

Balloon, la festa del fumetto verso la quarta edizione - 29-30 e 31 maggio

Comunicato Stampa n. 2/2015

Balloon, la festa del fumetto e della letteratura per ragazzi, si avvia verso la fase finale della sua quarta edizione, fissata per i giorni 29, 30 e 31 maggio a Policoro. Ma la sua attività è cominciata questo inverno, con i laboratori di fumetto e di sceneggiatura in numerose classi elementari e medie di Policoro. Laboratori che si sono conclusi e hanno avviato i giovanissimi allievi a creare e disegnare le loro storie.

Maestri del corso sono stati il fumettista lucano Giulio Laurenzi e il giornalista scrittore Enzo Perriello.

“Il corso di fumetto è uno dei pilastri di Balloon” ricorda il direttore organizzativo Cosimo Minonni. “Quest’anno hanno partecipato 15 classi con circa 400 bambini, entusiasti come sempre di far parte di questa bella avventura creativa, stimolante e giocosa. Sottolineo che è possibile organizzare questo corso grazie alla collaborazione delle insegnanti che lavorano con passione al progetto, guidando gli alunni in questo viaggio della fantasia e della tecnica”.

“Un ringraziamento va dunque alle istituzioni scolastiche, a cominciare dai dirigenti, che hanno sostenuto come sempre il progetto” aggiunge Domenico Viola, il presidente dell’Associazione Culturale Ali che organizza Balloon. “Un progetto che offre una possibilità didattica e formativa particolarmente stimolante, costruito in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Policoro”.

“Quest’anno abbiamo introdotto l’illustrazione” racconta Enzo Perriello, che è anche il direttore artistico di Balloon. “I bambini stanno scrivendo una storia originale, a gruppi, e poi la illustreranno con uno o più disegni. Nel lavoro che abbiamo fatto insieme in classe, loro stessi hanno costruito le trame. Introduciamo così anche un primo tassello del discorso che vogliamo fare sulla letteratura per ragazzi. La formazione è una delle caratteristiche che fanno di Balloon una festa particolare nel suo genere”.

“Tutte le creazioni degli allievi saranno esposte, come tutte le volte, in piazza nella fase finale” ricorda Minonni. “Nella serata conclusiva verranno premiate le storie più belle e quelle meglio eseguite. Come un gioco allegro al quale i bambini partecipano sogni volta con entusiasmo. In questa edizione abbiamo inserito per la prima volta laboratori presso il liceo artistico di Nova Siri e il liceo scientifico di Policoro”.

“Con i ragazzi delle superiori affrontiamo i temi delle parole e delle immagini, i loro rapporti, le loro trappole e le loro forme di liberazione. E sempre a proposito di letteratura per ragazzi” annuncia Perriello, “quest’anno avremo numerose novità in fatto di libri e di autori; faremo crescere un po’ di più questa costola di Balloon, che con quella del fumetto forma la rotta di una festa che vuole essere sempre più un viaggio nell’immaginazione più multiforme e libera, quella che sa costruire universi che ci aiutano a vedere un po’ più in là”.

“Questa manifestazione è dunque anche un’opportunità di crescita culturale” considera Franco Garofalo responsabile della comunicazione, “e contribuisce a far conoscere il nostro territorio, considerata l’eco che ha presso gli appassionati, numerosi in tutte le regioni italiane”.